Aiuto! Il mio cane ha appena mangiato il cioccolato! Cosa dovrei fare ora?

Aiuto! Il mio cane ha appena mangiato il cioccolato! Cosa dovrei fare ora?

Se il tuo cane ha mangiato cioccolato, è probabile che tu lo sappia può essere velenoso per i cani. Ci sono diverse cose da considerare se il tuo cane ha appena ingerito una delle tue barrette di cioccolato preferite e alcuni tipi di cioccolato sono peggiori di altri. Mentre i cani mangiano molte cose che non dovrebbero, Il cioccolato è uno di quelli che potrebbero essere potenzialmente gravi.

Sapere esattamente cosa fare per ridurne l'impatto è la chiave per assicurarti di essere ben preparato per le emergenze che ti vengono incontro. Questa guida è impostata per assicurarti di sapere quale cioccolato è cattivo, quanto è cattivo e cosa dovresti fare dopo se il tuo cane decide di mangiarlo. Facciamo un salto.



Perché mangiare cioccolato è una preoccupazione

Il cioccolato sarà sempre ricevuto con gratitudine dal tuo studio veterinario, sfortunatamente, meno quando è già nello stomaco del tuo cane. Il cioccolato contiene una sostanza chiamata teobromina che è tossica se mangiata dai cani. Ha effetti negativi sul sistema nervoso centrale (cervello) e sul cuore e sistema respiratorio (respiratorio). Tutti questi sono molto importanti per mantenere un cane felice e in salute!

È stato riferito che circa 1 su 4 casi di ingestione tossica o avvelenamento osservati in cani che richiedono un trattamento presso studi veterinari coinvolgono il cioccolato. Alcuni periodi dell'anno sembrano essere più a rischio. Altri casi di tossicità che coinvolgono il cioccolato si osservano durante i mesi intorno a Natale e Pasqua, quando ci sono più 'prelibatezze' di cioccolato in giro per i cani a cui accedere. Halloween è un altro periodo dell'anno comune per i cani presentarsi con avvelenamento da cioccolato.



Ce ne sono molti altri cibi comunemente consumati in casa che sono effettivamente tossici per i cani, come frutta secca, uva, cipolle e alcol. È molto raro che uno qualsiasi di questi alimenti venga somministrato agli animali domestici con l'intenzione di danneggiarli o farli ammalare. Il più delle volte, i cani si sono aiutati da soli o sono stati nutriti come 'leccornie' senza che i loro proprietari si rendessero conto del danno che questi alimenti possono fare. Lo scopo di questo articolo è per noi di aiutarti a capire perché il cioccolato non dovrebbe essere mangiato dal tuo cane, quali sono i rischi e cosa fare e aspettarti se è stato mangiato.



Teobromina nel cioccolato

Teobromina nel cioccolato per cani

La teobromina è una sostanza chimica chiamata alcaloide e appartiene allo stesso gruppo di sostanze della caffeina. Entrambe queste sostanze si trovano nel cioccolato e sono tossiche per i cani. La teobromina si trova nel pianta di cacao - di cui sono fatti il ​​cacao e il cioccolato. È sapore amaro ma se mescolato con zucchero e altri ingredienti per fare il cioccolato ha un sapore molto appetitoso (come sono sicuro che molti di noi sarebbero d'accordo!).

I cani non possono metabolizzare teobromina o caffeina così come le persone possono. Quando viene mangiato dai cani, provoca un'errata elaborazione del calcio all'interno dei loro corpi, così come alcuni altri effetti. Il calcio è parte integrante per consentire la contrazione e il movimento corretti di tutti i muscoli del corpo, compreso il muscolo cardiaco.



A causa di questa disregolazione del calcio, sia la teobromina che la caffeina hanno effetti stimolatori sul muscolo cardiaco, ma causano anche dilatazione dei vasi sanguigni, rilassamento della muscolatura liscia all'interno del corpo (come quella che riveste l'intestino) e hanno effetti diuretici (provocando un aumento della minzione e possibile disidratazione). Questo è uno dei motivi per cui possiamo sentirci un po 'nervosi o avere una 'scarica di caffeina' dopo un caffè forte o un sacco di cioccolato!

Eventuali effetti collaterali dipenderanno da tipo di cioccolato che è stato mangiato, quando è stato mangiato, la taglia del cane e cosa succede dopo. Gli effetti possono variare da lievi a molto gravi e, infine, nei casi peggiori (per fortuna rari), la morte. Nei casi in cui la morte si verifica a causa dell'avvelenamento da cioccolato, di solito è nei cani che hanno già problemi di salute come malattie cardiache.

Cioccolato fondente, al latte o bianco?

Latte Fondente e Cioccolato Bianco

Il contenuto di teobromina in diversi tipi di cioccolatini varia enormemente: le quantità più elevate si trovano nel cioccolato fondente e nel cacao in polvere da forno e le quantità più basse nel cioccolato bianco.



Solo per darti un'idea più chiara di questo, il contenuto di teobromina in milligrammi (mg) per grammo (g) di cioccolato è approssimativamente:

  • Cioccolato bianco: 0,009 mg / g
  • Cioccolato al latte: 2 mg / g
  • Cioccolato fondente: fino a 16 mg / g

I peggiori colpevoli trovati nella tua cucina sono il cacao in polvere, dove i livelli possono arrivare fino a 26 mg / g. La dose fatale citata di teobromina nei cani (cioè la dose che può UCCIDERE un cane, non solo farlo ammalare) è ovunque tra 90-250 mg / kg. Ciò significa che un 30kg Bulldog mangiare una barretta o una scatola di cioccolato fondente da 200 g ne consumerebbe 106 mg / kg e potrebbe potenzialmente morire di conseguenza. Qualunque cosa al di sopra di 12 mg / kg può causare sintomi associati alla tossina.

Cosa succederà al mio cane?

Cane che mangia caramelle al cioccolato

I sintomi dipenderanno da quantità di cioccolato consumata (e la taglia del cane!). Gli effetti collaterali più frequenti sono: vomito e diarrea, dolore addominale (pancia), bere e urinare di più, irrequietezza, iperattività e battito cardiaco elevato. Nessuno di questi è particolarmente piacevole, ma nei casi lievi non è in pericolo di vita.

Nei casi più gravi questi possono progredire in sangue nelle urine o nel vomito del tuo cane, fatica a respirare e bassi livelli di ossigeno nel sangue (visto come una sfumatura viola o blu al colore della gengiva o della lingua), ipertermia (temperatura corporea alta), tremori muscolari o convulsioni, ritmo cardiaco irregolare (o insufficienza cardiaca) e occasionalmente insufficienza renale improvvisa o morte.



Ci sono anche altri ingredienti nel cioccolato che gli fanno avere un alto contenuto di grassi e zuccheri che di per sé possono causare disturbi alla pancia e in alcuni casi più gravi, pancreatite. Questo può essere molto grave in alcuni cani, specialmente quelli che sono inclini ad esso o sono più grandi. Se c'è una possibilità che il tuo cane ha mangiato anche imballaggi (questo potrebbe essere involucri, cartone o plastica) o se ci fossero noci intere nei cioccolatini, c'è un leggero rischio che questi possano causare un blocco fisico nelle viscere del tuo animale domestico. È molto importante monitorare eventuali segni associati a questo.

I problemi possono essere trattati?

Tossicità del cioccolato nei cani

Segni più lievi come vomito e diarrea sono spesso gestiti in modo sintomatico con una dieta blanda e occasionalmente con farmaci dal veterinario. Esiste il rischio di disidratazione a causa della perdita di liquidi (attraverso vomito e diarrea), quindi è importante cercare di evitarlo. Se il tuo cane mangia di solito cibo secco (biscotti) potrebbe essere consigliabile aggiungere dell'acqua a questo, o incoraggiarlo a bere usando acqua aromatizzata con un po 'di pollo bollito

NON consigliamo di sospendere il cibo in nessun momento per i cani con vomito o diarrea. Invece dai da mangiare cibi insipidi e umidi in piccole quantità frequenti. Il tuo veterinario può fornirti una dieta blanda specificamente progettata per cani con disturbi gastic.

Nei casi più gravi animali può richiedere il ricovero in ospedale, liquidi per via endovenosa (gocce), farmaci, analisi del sangue, apparecchiature per il monitoraggio del cuore e altre cure intensive. Per i cani con malattie sottostanti come malattie cardiache, precedenti di pancreatite (infiammazione dolorosa del pancreas) o altri problemi, la cura richiesta potrebbe essere maggiore e le possibilità di un esito positivo potrebbero essere inferiori.



Il i costi del trattamento possono aumentare rapidamente, e questo include sia finanziariamente che emotivamente per tutti i soggetti coinvolti. Prevenire è sempre meglio che curare.

Il mio cane ha mangiato cioccolato bianco: e adesso?

Sebbene il cioccolato bianco possa non avere un contenuto di teobromina abbastanza alto da essere un problema tossico, il contenuto di zuccheri e grassi può comunque causare problemi come gastroenterite (disturbi alla pancia) e / o pancreatite. Quindi, se il tuo cane ha 'solo' mangiato cioccolato bianco non puoi ancora essere troppo compiacente. Possono ancora sviluppare vomito e diarrea che, se non trattati o se i sintomi non migliorano rapidamente da soli, possono essere molto gravi. Questa è una preoccupazione particolare nei cani vecchi o giovani poiché possono disidratarsi rapidamente, il che può portare a danni agli organi e debolezza.

Il mio cane ha mangiato solo cioccolato: e adesso?

Proprio come quando mangiano altri oggetti dannosi come le ossa di pollo, il miglior consiglio è chiamare il veterinario il prima possibile. Una volta che un cane ha mangiato cioccolato (o qualsiasi altra cosa), ci vogliono circa 2-6 ore perché il cibo si sposti dallo stomaco all'intestino. Se il tuo cane ha mangiato una quantità tossica di cioccolato nelle 2 ore precedenti, è probabile che il veterinario si offra di vedere il tuo animale domestico per fargli vomitare.



Lo scopo è semplice: 'decontaminare' e rimuovere la maggior parte del cioccolato dallo stomaco possibile, riducendo quindi la quantità di teobromina assorbita dall'organismo. NON provare a farli ammalare a casa se non indicato dal veterinario: la maggior parte dei 'rimedi casalinghi' sono tossici, causando gravi danni e se non funzionano può lasciare il veterinario senza opzioni in clinica.

Cosa succede all'ufficio del veterinario?

Cane presso l

Se sai che tipo di cioccolato ha mangiato il tuo cane, è utile porta con te il pacchetto o prenderne nota. È utile per il tuo veterinario sapere il tipo di prodotto al cioccolato che è stato mangiato, se potrebbe contenere altre tossine (come frutta secca o noci) e se potrebbero esserci involucri, parti di imballaggi o qualsiasi altra cosa che il tuo cane ha mangiato.

Il tuo veterinario prenderà una storia da te ed eseguirà un rapido esame del tuo cane, è importante menzionare in questa fase se il tuo cane ha problemi precedenti o sta assumendo farmaci. Non sorprenderti se le cose si muovono abbastanza rapidamente una volta arrivato dal veterinario: il nostro veterinario potrebbe portarti via il tuo cane per ammalarsi alla schiena, quindi tornare per avere maggiori informazioni da te. Questo è perché tempo è dell'essenza. Il tuo veterinario potrebbe anche chiederti di stare con il tuo cane mentre è malato, specialmente se ha poco personale.

Il veterinario farà ammalare il tuo cane usando un'iniezione - questo di solito funziona entro un paio di minuti e i suoi effetti non durano così a lungo - è tutto finito in 15-45 minuti. Una volta che il tuo cane ha smesso di essere malato, il veterinario potrebbe offrirgli una piccola quantità di cibo per aiutare a sistemare la pancia, ma questo dipende dal veterinario e dal cane. Non tutti i cani vorranno mangiare dopo essere stati malati - sebbene nella mia esperienza circa il 95% di Labrador fare!



Il tuo cane dovrebbe essere nutrito con una dieta blanda per le prossime 24-48 ore e monitorato per eventuali dubbi. La caffeina viene anche riassorbita dal rivestimento della vescica, quindi assicurati che il tuo cane sia autorizzato a uscire per incoraggiare la minzione frequente. Potresti scoprire che lui o lei si mostra ancora lievi segni di tossicità - è più probabile che si tratti di disturbi gastrointestinali (pancia) come vomito o diarrea.

Non sei sicuro di quando è stato mangiato, cosa succederà?

Timeline per Dog Chocolate Help

Se il tuo cane ha mangiato il cioccolato più di 4 ore fa, di solito c'è poco vantaggio nel farlo ammalare. Tuttavia, se c'è qualche possibilità che possa essere stato in questo periodo e in particolare se pensi che il tuo cane abbia avuto un alto livello di teobromina (cioè cioccolato fondente o una grande quantità di cioccolato al latte), potrebbe comunque valere la pena provare.

Il tuo veterinario potrebbe prescrivere carbone attivo da mescolare nel cibo del tuo cane o somministrato tramite una siringa, questo è progettato per legare eventuali tossine nel tratto gastrointestinale e quindi ridurre la quantità assorbita. Si prega di notare che questo NON è 'solo' carbone di legna, è un liquido di prescrizione veterinaria. Il carbone non avrà gli stessi effetti e ti consigliamo vivamente di non darlo da mangiare al tuo cane.

Possono essere necessarie fino a 10 ore affinché la teobromina venga completamente assorbita nel flusso sanguigno del cane, ma quelle prime ore sono fondamentali per il trattamento, poiché una volta che ha lasciato lo stomaco del cane, noi veterinari non siamo in grado di aiutarlo a rimuoverlo. Ma è importante ricordarlo anche se il tuo cane non sembra hanno effetti collaterali negativi subito, non sono in chiaro per almeno 24 ore a causa del tempo necessario per l'assorbimento della teobromina e per la manifestazione dei sintomi.

Nutri il tuo cane con una dieta blanda, assicurati che abbia accesso all'acqua fresca e che gli siano consentiti frequenti viaggi fuori per andare in bagno. Monitorare attentamente eventuali sintomi e in caso di dubbi nelle 24-48 ore seguenti, chiamare il veterinario per un consiglio.

Se il tuo cane mostra sintomi come: ipereccitabilità, tremori muscolari, convulsioni o collasso, dovresti contattare immediatamente il veterinario poiché questi sono sintomi di tossicità e richiedono una valutazione, un monitoraggio e un trattamento urgenti da parte del veterinario.

Ridurre i rischi

Il modo più semplice per assicurarti di non essere mai in questa situazione è assicurarti che non ci sia cioccolato in giro a cui i tuoi cani possano accedere e deridere. Ciò significa che non è necessario chiudere nulla sui piani di lavoro e sulle ante degli armadi. I bambini sono spesso i colpevoli assicurati che sappiano come chiudere a chiave il loro cioccolato, soprattutto a Pasqua. E assicurati che tutti i pacchi a forma di cioccolato sotto l'albero di Natale siano tenuti fuori dalla portata fino al grande giorno. Pianifica sempre lo scenario peggiore e presumi che anche i cani con una buona esperienza mangeranno cose che non dovrebbero se riescono a prenderli!

Una delle cose più importanti che puoi fare è assicurarti che tutti i membri della tua famiglia ne siano consapevoli il cioccolato è tossico e anche sugli effetti collaterali potenzialmente molto gravi (e sul conto del veterinario!) che potrebbero derivarne. Se tutti sono sulla stessa pagina, è molto più facile aiutare a mantenere i nostri animali domestici al sicuro.

Se ti trovi in ​​una situazione in cui il tuo cane ha mangiato cioccolato (e gli incidenti accadono ancora a volte, nonostante i nostri migliori sforzi) per favore chiama il tuo veterinario per discuterne immediatamente. Potrebbero semplicemente dirti di non preoccuparti, ma sono nella posizione migliore per aiutarti a decidere una linea di condotta.

Commenti